Classi multietniche

L’ultima indagine fatta dal Ministero dell’Istruzione rivela che sono oltre 750 mila gli studenti stranieri, poco meno del 9%.
Il 2011/2012 ha visto un incremento importante della loro presenza tra i banchi scolastici nel Paese, sopratutto nel primo ciclo: scuola dell’infanzia, primaria e media. Da segnalare il forte incremento (del 13,6%) degli studenti che sono ufficialmente “stranieri”, ma in realtà sono nati in Italia da genitori non italiani. Il nostro Paese, infatti, rimane ancorato a una legge del 1992 (della quale più volte si è chiesta la riforma) che contempla la norma dello ius sanguinis (si acquista la cittadinanza dei genitori) e non prevede lo ius soli (si è cittadini del Paese dove si nasce).

Consulta il report del ministero dell’Istruzione Gli alunni con cittadinanza non italiana nel sistema scolastico italiano: anno scolastico 2011/2012.

Share