Cluster

Dal ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca arrivano i fondi da 266 milioni per cluster tecnologici.
Si tratta del finanziamento dei progetti vincitori dell’Avviso pubblico per lo sviluppo e potenziamento di otto Cluster tecnologici nazionali. Lo annuncia il ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca. In particolare,  il Miur ha puntato sui progetti che rappresentavano i migliori modelli di aggregazione pubblico-privata, dove era forte la collaborazione delle grandi, piccole e medie imprese con Università ed Enti pubblici di ricerca o caratterizzati da un alto livello di internazionalizzazione.
Nell’ambito degli otto Cluster, sono stati approvati 30 progetti, che coinvolgono (nell’ottica di una collaborazione pubblico-privato) 456 soggetti. Si tratta, in particolare, di 112 soggetti della ricerca (enti pubblici di ricerca, universita’, Ircss) e 344 soggetti industriali (di cui 140 grandi imprese e 204 piccole e medie imprese, tra le quali alcune start up).
* Gli otto Cluster, nati grazie all’Avviso del Miur, riguardano aree tecnologiche strategiche per il sistema Paese: Fabbrica Intelligente, Chimica verde, Scienze della Vita, Mezzi e sistemi per la mobilita’ di superficie terrestre e marina, Agrifood, Aerospazio, Tecnologie per le Smart Communities, Tecnologie per gli ambienti di vita. Ora la sfida per i Cluster sara’ quella di dimostrare la capacita’ di attrarre ulteriori investimenti pubblici e privati, finalizzati allo sviluppo ed all’impiego di capitale umano qualificato (per esempio dottori di ricerca) capace d’incrementare la qualita’ dei prodotti della ricerca ed il loro impatto sull’impresa, sul mercato e sullo sviluppo dei territori di riferimento.

Share